Se visualizziamo un attimo il piano da bagno o da cucina che abbiamo in casa o addirittura il lavabo scavato o il piatto doccia realizzati in marmo o in pietra, la fantasia corre subito a un ambiente con i pavimenti e le pareti rivestite di una sottilissima polvere biancastra frutto dei tagli e delle lavorazioni che si svolgevano in una comune marmeria.
È ovvio che ormai questi sono ricordi del passato in quanto le esigenze ecologiche e sanitarie rendono queste situazioni molto rare.

Il fascino della pietra naturale è innegabile, ma è altrettanto vera l’esistenza di problematiche di manutenzione che a volte mal si conciliano con le esigenze della vita quotidiana.

Fortunatamente la tecnologia in campo ceramico ha avuto negli ultimi tempi uno sviluppo impressionante e si propone come alternativa per la clientela finale che non ha la possibilità o teme le problematiche di cui sopra.
La realizzazione di lastre in gres porcellanato le cui dimensioni possono arrivare a 160×320 centimetri con spessori di 3/5/6 millimetri permette la creazione di lavabi, piatti doccia e piani su misura tagliando con l’apposita attrezzatura queste lastre.

esempio di lavabo eseguito dai nostri artigiani Uno C
esempio di lavabo eseguito dai nostri artigiani Uno C s.r.l.

Ciò rende possibile abbinare a un pavimento o rivestimento di grande formato in gres porcellanato o in qualsiasi altro materiale questi” lavorati , ricavati appunto dalle lastre scelte.
Come si procede? Innanzitutto il potenziale cliente deve, recandosi alla Uno c, scegliere la tipologia preferita in quanto esiste una grandissima possibilità di scelta fra colori, superfici lucide o satinate e tipo di finitura.
Ad esempio si può decidere per un effetto marmo con venature casualmente irregolari, oppure preferire un richiamo al cemento, alla pietra naturale, a svariati tipi di metalli, non ultima la  possibilità di scegliere fra decorazioni le più varie.
Una volta fatta la scelta e definito un progetto di base, viene effettuata una visita in cantiere da un responsabile della Uno c unitamente all’artigiano incaricato di effettuare queste lavorazioni al fine di verificare la fattibilità del progetto e per prendere nota delle misure necessarie.

È una fase molto importante di tutta la procedura perché un errore potrebbe comportare costi aggiuntivi e ritardi per la necessità di effettuare ordini supplementari di materiale, quindi è fondamentale la presenza di artigiani specializzati.

eseguito a mano dai nostri artigiani Uno C s.r.l.

Definito e approvato quanto sopra si procede con il taglio delle lastre per ottenere le misure richieste.
Grazie all’attrezzatura in possesso di chi deve svolgere il lavoro è possibile anche tagliare a 45° le lastre in presenza di colonne o comunque di angoli esterni.
Terminate queste operazioni che richiedono una applicazione molto attenta sarà cura degli artigiani Uno c di completare le lavorazioni rifilando le misure per realizzare il progetto anche in presenza di irregolarità murarie.
A questo punto non resta che mettere in opera i pezzi ottenuti con colla bicomponente e stuccare con epossidico ove necessario.

Lastre in gres porcellanato: il futuro del made in italy?